Sala Stampa di Sitterlandia.it

Torna all'elenco completo degli articoli

Babysitter per l’estate a casa o in vacanza: Sitterlandia.it

Le giornate lunghe, il sole, le vacanze… sì, l’estate è una stagione magica, ma nemmeno questo periodo è tutto rose e fiori! Con la bella stagione arriva puntuale anche il solito pensiero che attanaglia i genitori: le vacanze dei bambini non coincidono mai con le ferie di mamma e papà. Parte così la “caccia” alla babysitter. È soprattutto in questi momenti che Sitterlandia, diventa provvidenziale!

Come trovo la babysitter – Chiudono le scuole e iniziano le vacanze: se per i bambini è motivo di gioia, per i genitori che lavorano iniziano invece le preoccupazioni. Non è così semplice trovare una persona di fiducia che si prenda cura dei propri figli, la ricerca può essere molto lunga e affidata un po’ al caso. Sitterlandia è il modo più semplice, veloce e sicuro per risolvere il problema. È sufficiente entrare nel sito www.sitterlandia.it, indicare la figura professionale che si sta cercando e la zona di interesse per selezionare le persone che rispondono a queste caratteristiche tra leoltre 20.000 sitter registrate nel sito.

A questo punto, per affinare la ricerca, si possono utilizzare alcuni tra gli oltre 100 filtri di screening a disposizione nel sito. Si va dalla nazionalità alle lingue straniere conosciute, dal titolo di studio all’esperienza specifica per fascia d’età, dalla capacità di cucinare alla conoscenza del primo soccorso. Ogni profilo è accompagnato da foto e scheda molto dettagliata, dove si trovano, tra le altre informazioni, anche le referenze, importanti per valutare l’affidabilità della persona.


La babysitter in vacanza – Risolto il problema della babysitter, arrivano finalmente le tanto attese ferie dei genitori. Si parte tutti insieme per l’agognata vacanza. Ma, i genitori con esperienza possono confermarlo, il soggiorno “formato famiglia” non è sempre così rilassante: le esigenze di grandi e piccoli sono molto diverse e spesso si torna a casa più stressati di prima. A volte una babysitter fa davvero la differenza! Molto richiesta in questo periodo è infatti la figura disposta ad andare in vacanza con la famiglia.

Non per “parcheggiare” i bambini, quanto per prendersi dei momenti solo per sé, per la coppia che riesce così a ricavarsi uno spazio che nella frenesia di tutti i giorni è sempre più difficile avere. E non da ultimo per regalare dei momenti esclusivi anche ai bambini, che potranno dedicarsi alle attività che più li divertono. Dopo un pomeriggio lontani, i genitori rilassati da una parte, i bambini entusiasti dall’altra, si ritrovano insieme e si raccontano a vicenda, più affiatati di prima!

In alternativa, nel caso di vacanza in Italia, si può pensare di individuare già prima di partire una babysitter che si trova nella nostra meta di vacanza. Si può accordare con la persona scelta una serata, una giornata intera o più, per un servizio ugualmente comodo e sicuramente un po’ più economico.


Chi sono e quanto costa? Sitterlandia è una piattaforma web specializzata per la ricerca di figure professionali dedicate al family care. Si trovano tutte le caregiver: babysitter, badanti, dogwalker, tutor, colf, custodi. Nasce in marzo 2011 da un’idea innovativa di Martina Monaco, psicologa esperta in selezione del personale, e Andrea Apollonio (Tribit srl) per la parte informatico-organizzativa. A distanza di un anno conta già oltre 2.000 famiglie iscritte.

L’abbonamento che permette di contattare le figure selezionate costa 20 euro al mese, 48 euro per 3 mesi.