Sala Stampa di Sitterlandia.it

Torna all'elenco completo degli articoli

La babysitter? Cercala su Internet

Non c’è mai una babysitter a disposizione quando serve: è un’esperienza comune. E lo stesso vale per altri preziosi collaboratori domestici come badanti, dogwalker, tutor, colf. In più, spinti dalla fretta, rischiamo di affidarci al caso ovvero al primo che capita. Per ovviare a questo inconveniente è nata Sitterlandia, una piattaforma web specializzata per la ricerca di figure professionali dedicate al family care. Il suo scopo è aiutarci nella ricerca di tutte quelle figure professionali che si prendono cura di quello che di più caro abbiamo: i nostri figli, i nostri genitori anziani, i nostri animali domestici, la nostra casa.

Sitterlandia utilizza una banca dati continuamente aggiornata di profili ordinati per qualifica professionale e per informazioni base quali disponibilità, distanza, esperienze, competenze e referenze. Le categorie sono cinque: infanzia (babysitter, tata, aiuto mamma), adulti (badanti, infermieri, fisioterapisti), animali (petsitter, dogwalker, addestratori), studio (tutto per le ripetizioni), casa (colf e custodi). Oltre 100 filtri di screening consentono di trovare la persona giusta tra le 20.000 figure professionali registrate nel sito. Le schede sono molto dettagliate e continuamente aggiornate. E per rendere più sicuro l’incontro tra domanda e offerta c’è il “profilo verificato”: i responsabili di Sitterlandia in questo caso verificano tutte le informazioni riportate nel curriculum. In questo modo il sito riesce a garantire l’affidabilità e la veridicità degli annunci: chi vuole può accettare candidature solo da parte di chi ha il “profilo verificato” e dare un utile feedback al sistema.

Il sito nasce in marzo 2011 da un’idea di Martina Monaco, psicologa esperta in selezione del personale, e Andrea Apollonio per la parte informatico-organizzativa. A distanza di un anno conta già oltre 2.000 famiglie iscritte che hanno fatto uso della piattaforma.