Sala Stampa di Sitterlandia.it

Torna all'elenco completo degli articoli

Il piano ferie familiare, che stress

Il piano ferie familiare, che stress

Roma: due sorelline cercano
#tata che le possa seguire
e che sappia occuparsi
anche della casa #sitter_infanzia

@sitterlandia

Aiuto la scuola sta finendo, dovrebbe arrivare l’estate ma non coincide con le ferie. La stressante, collaudata routine familiare sta per esser messa nuovamente a dura prova. Formazione da rifare, calendario da aggiornare. E mamme che a fine agosto s'inchinano e baciano terra perché la stagione delle vacanze e del riposo (maddeché) è finita finalmente. Di solito tra giugno e luglio tate e badanti che normalmente ci aiutano, nell'ordine: spariscono; devono tornare al loro Paese; sono giustamente stanche. Inizia la ricerca del sostituto: filippine che odiano il sole; ucraine che ti trattano male, italiane che vogliono solo cucinare torte e far le dame di compagnia. Resta il lavoro sporco insomma: entrano in campo i nonni, come e più di prima; i vicini, il passante, il parrocchiano. In extremis anche uno strano personaggio, fratello Fred Zacaria, un missionario che a Battistini gestisce domanda e offerta in tempo reale, battendo un campanello come stesse all’asta. Al telefono scandisce il vostro Sos, sembra uno scherzo eppure di lì a poco il cellulare inizierà a trillare. Intanto i problemi si moltiplicano: chi penserà al gatto in quei sette maledetti giorni di ferie? Ecco il sostituto della sostituta. Intanto si ricorre a centri estivi, s’incastrano piani ferie familiari massacranti, per fortuna finalmente arriva settembre, sono tutti sani e salvi a casa. Tata compresa. E piove, fa buio prima, è tutto sotto controllo. (Ps: troppo tardi, solo le piante non ce l'hanno fatta. Stecchite). La chiamano estate.