Sala Stampa di Sitterlandia.it

Torna all'elenco completo degli articoli

La ricerca della sitter è un problema? Ci pensa Sitterlandia

I ritmi di lavoro della vita moderna, ormai, concedono poco tempo per potersi occupare dei figli e della casa. Così si fa sempre più necessario doversi rivolgere a figure esterne alla famiglia che possano seguire i bambini, ma anche gli animali, le persone anziane e le pulizie di casa.
Sitterlandia.it è un portale che può offrire un decisivo aiuto nella ricerca di personale qualificato a occuparsi di bambini, anziani e animali. Sitterlandia convoglia sul suo portale la domanda e l’offerta delle figure professionali di babysitter, assistenti agli studi, badanti, petsitter e colf.

La forza di Sitterlandia sono i filtri di ricerca mirati alle varie esigenze. Per candidarsi sul sito, infatti, è necessario fornire un’ampia serie di informazioni che saranno poi visibili agli utenti in cerca di sitter. La scheda personale delle persone in cerca di lavoro, infatti, comprende, oltre ai dati anagrafici e alla disponibilità di orario, anche le informazioni riguardanti l’eventuale mezzo di trasporto utilizzato e la distanza di spostamento che si è disposti a percorrere; se si parla fluentemente l’italiano; le lingue straniere conosciute e la lingua madre; il livello di studi; la religione; se si è fumatori. Le altre sezioni sono dedicate alle informazioni relative al tipo di lavoro che si offre.

Se il lavoro cercato è quello di babysitter, per esempio, sarà necessario indicare quanti bambini si riescono a gestire contemporaneamente, se l’eventuale presenza di animali costituisce un problema, con quali fasce di età si hanno avuto esperienze (neonati, bimbi piccoli, bambini in età da scuola materna, bambini in età da scuola elementare, teenager); dove si preferisce svolgere il proprio lavoro (a casa del bambino o nella propria abitazione); se si hanno figli propri; quali competenze generiche
si possono offrire (cura dei bambini malati, possibilità di cucinare, se si è attrezzati alla guida con trasporto di bambini, se si è disposti anche agli aiuti domestici e a portare il bambini a passeggio, se si è in grado di aiutare i bambini nell’insegnamento dell’uso del vasino e nell’accompagnamento al sonno). Dopo le competenze generiche vanno indicate quelle specifiche (gestione di problemi comportamentali, di problemi di disabilità, se si conosce il linguaggio dei segni ecc.). In più vanno indicate le competenze accessorie (cura degli animali, del giardino, della lavanderia, della casa, spesa e commissioni).

Gli utenti in cerca delle figure professionali hanno così la possibilità di visualizzare i profili e le referenze degli offerenti. Domandanti e offerenti vedranno gli annunci e potranno selezionarli in base alle loro esigenze (zona di residenza, orario ecc.); riceveranno direttamente le candidature o le offerte di lavoro in base ai criteri selezionati e potranno contattare direttamente le sitter o candidarsi per le offerte di lavoro.

Sitterlandia offre in più un servizio di formazione intensiva per babysitter, che “nasce come soluzione per i principali punti di criticità tra famiglia e sitter: continuità del rapporto di lavoro, attenzione ai principi educativi della famiglia e, soprattutto, maggiore affidabilità e competenza professionale”.